La tigre bianca
Genere: romanzo
Voto: 4,5 / 5
Autore: Arvind Adiga
Anno: 2008
Titolo originale: The White Tiger
Trama
Un romanzo irriverente, La Tigre Bianca racconta la parabola di Balram Halwai da umile servitore a  imprenditore di successo a Bangalore. In occasione di un viaggio in India del Primo Ministro cinese, Balram scrive sette lucide e impietose lettere in cui ripercorre la propria storia. In particolare si sofferma sulla propria infanzia nel remoto villaggio di Laxmangarh e sull'esperienza da autista a New Delhi al servizio di una ricca e potente famiglia. Proprio al servizio di Mr Ashok Balram intraprende una strada ambigua, fatta di duro lavoro, ma anche di scelte moralmente discutibili.
Arvind Adiga
Nasce a Madras (oggi Chennai) nel 1974. Giornalista e scrittore, dopo avere soggiornato in vari Paesi - fra cui l'Australia, l'Inghilterra e gli Stati Uniti - attualmente vive a Mumbai. Ha iniziato la carriera professionale come giornalista finanziario nella redazione del Financial Times, diventando in seguito freelance. 
Con il suo primo romanzo, La Tigre Bianca, ha vinto il Booker Prize 2008. Tra i suoi romanzi pubblicati in traduzione italiana figurano inoltre:
  • Fra due omicidi (2010), 
  • L'ultimo uomo nella torre (2012).
Sul romanzo è stato scritto...
​ "A differenza di gran parte dei romanzi indiani che potreste aver letto ultimamente, La Tigre Bianca propone un'immagine essenziale, caustica, disadorna del paese. L'ente del turismo indiano non ne sarà contento; ma voi lo leggerete in un baleno e ne resterete affascinati". The Sunday Times
[...] L'ispettore mi puntò addosso il bastone.   - Tu, giovanotto, sei l'unica persona intelligente, onesta e vivace in questo branco di idioti e delinquenti. Nella giungla, qual è l’animale più raro… la creatura che appare in un unico esemplare per ogni generazione? 
Ci pensai su e dissi:
- La tigre bianca.
- Ecco cosa sei tu, in questa giungla.
Prima di andarsene, l'ispettore disse: - Scriverò una lettera a Patna dicendo di assegnarti una borse di studio. Devi andare in una scuola vera... lontano da qui. Hai bisogno di una vera divisa, di una vera istruzione.
392